LA STORIA

L’ Osteria delle Dame è uno storico locale di Bologna, posto al civico numero 2 dell’omonimo Vicolo delle Dame, laterale di Via Castiglione, nel pieno centro storico della città.

Fondata nel 1970 dall’insolito connubio costituito dal cantautore Francesco Guccini e dal frate domenicano Padre Michele Casali, l’Osteria divenne ben presto uno straordinario centro di incontro della vita, cittadina ma anche  nazionale, sino a diventare un vero e proprio luogo leggendario del panorama culturale e artistico del nostro paese, in particolare per il ruolo centrale e fondamentale avuto nello sviluppo e nella diffusione della canzone d’autore.

Dal 1970 al 1985 infatti, all’Osteria delle Dame hanno suonato e cantato -addirittura iniziandovi la propria carriera, nel caso di alcuni – molti dei più grandi nomi di questo genere artistico, tra i quali Francesco Guccini, Lucio Dalla, Paolo Conte, Roberto Vecchioni, Pierangelo Bertoli, Claudio Lolli, Bruno Lauzi, e molti altri ancora (vi passò ad esempio anche Fabrizio De Andrè, che non suonò ma giocò una storica partita a carte con Guccini e vi transitò persino un giovane Vasco Rossi), insieme a una quantità incredibile di illustri sconosciuti rimasti tali.

Inoltre, all’Osteria delle Dame si sono esibiti anche – in alcuni casi iniziando proprio qui la propria carriera – moltissimi attori e cabarettisti, tra i quali Gigi e Andrea, Alessandro Bergonzoni Enzo Robutti, Giorgio Comaschi, Gino e Michele, I Giancattivi di Francesco Nuti, Athina Cenci e Alessandro Benvenuti, David Riondino, Mario e Pippo Santonastaso e tantissimi altri, molti dei quali – anche in questo campo – dimenticati per sempre.

Più in generale, l’ Osteria delle Dame è stata un formidabile luogo d’incontro e confronto culturale e artistico nei più diversi campi e ai più diversi livelli, un incredibile contenitore di chiacchiere quotidiane e raffinate discussioni artistiche, di incontri leggeri e temi pesanti, di bellissime notti spensierate e importanti frammenti di vita individuali e collettivi, al punto che tra le sue mura sono passati anche i più disparati personaggi della vita italiana (basti pensare a Bettino Craxi e Rita Levi Montalcini quale emblematico esempio).

Cessati gli spettacoli nel 1985 e chiusa definitivamente nel 1987 per motivi legali-amministrativi, l’Osteria della Dame è rimasta “chiusa per turno” per 30 anni, ma – rilevata da Andrea Bolognini – nel novembre 2017 riapre i battenti per ospitare la “Casa della canzone d’autore – Storica e attuale”.